domenica 27 settembre 2009

la Compagnia teatrale Arte&Dintorni ed il Duo Akpenda a Gubbio


L’Associazione Culturale “Arte & Dintorni” in collaborazione con il Cinema Teatro Astra presentano La Compagnia teatrale Arte & Dintorni e il Duo Akpenda VENERDI 2 OTTOBRE alle ore 21.15 presso il Cinema –teatro ASTRA a GUBBIO.
La serata, composta da uno spettacolo teatrale ispirato al “Retabillo Don Cristobal” di F. Garcia Lorca il “Teatrino di Don Cristobal” regia Marco Panfili e la seconda parte della serata è dedicata alla musica balcanica, popolare del Duo Akipenda; Sladjana Bozic e Maurizio Scavazzon provenienti da Venezia.

Presentazione : Duo Akipenda
Sladjana e Maurizio si incontrano per caso grazie alla loro musica e da questo incontro nasce un'esperienza musicale che unisce due persone, due vite diverse vissute in paesi diversi, due esperienze musicali differenti che nell'insieme creano un'unica cosa chiamata Akipenda.
Akipenda nasce dal desiderio di esprimere le proprie emozioni, i ricordi e le tradizioni attraverso i suoni di fisarmonica e contrabbasso.
Autori e compositori della loro musica, cercano di unire le loro diverse origini e tradizioni,con le sonorità acquisite dal differente background artistico,
per cui spesso nella loro musica si sentono influenze balcaniche, jazz, classiche.... creando un insieme originale, nuovo e fresco.
Il loro repertorio è vasto, ci sono composizioni originali come Rubin e Sangre de toro, ma anche la musica di Richard Galliano, di Astor Piazzolla ed un ampio repertorio di musica tradizionale balcanica cantata in lingua originale da Sladjana.
SLADJANA BOŽIĆ
Fisarmonicista e cantante di Belgrado (Serbia). Diplomata in Fisarmonica al Conservatoriodi Castelfranco Veneto. Insegna Fisarmonica e Canto. Collabora con il teatro, svolge attività solistica e di gruppo.
MAURIZIO SCAVAZZON
Suona basso elettrico e contrabbasso. Dal 1990 la sua esperienza abbraccia diversi
generi musicali. Attualmente svolge attività di gruppo in ambito jazz, folk e rock e dal 2001 collabora inoltre con il teatro.

Compagnia “Arte & Dintorni presenta:
Il Teatrino di Don Cristobal: Il matrimonio di Don Cristobal

“Il regista di una compagnia di teatranti decide di mettere in scena la storia di Don Cristobal, Don Cristobal (Stefano Galiotto) un uomo ricco ma non proprio giovane vuole sposarsi, la mamma di Rosita (Silvia Marcellini) vuole sistemare la figlia (Chiara Acaccia) una giovane bella ragazza che ama farsi amare da tanti uomini.... “

Il regista Marco Panfili, ha pensato e realizzato questa pièce teatrale, usando la tecnica shakespeariana del teatro nel teatro, introducendo anche e non solo, un gioco di burattini, creati dall’artista Omero Angerame e realizzati da Felicita Donini e degli intermezzi musicali. Il testo è la sempre eterna denuncia dei grandi e sempre attuali malesseri della società (l’avidità, il denaro, l’inganno) con una gestualità e linguaggio tipico della farsa à la Molière e la Commedia dell’Arte, mantenendo al contempo uno stile garbato ed elegante. La vitalità della pièce è assicurata dalla bravura degli attori; Chiara Acaccia, Federico Amoni(poeta malinconico), Marco Panfili (regista un pò distratto) , Stefano Galiotto(Don Cristobal), Silvia Marcellini (mamma di Rosita), Leonardo Mataloni(il malato) ed Emiliano Pinacoli(Garcia Lorca) e dalla band del compositore e musicista Lorenzo Cannelli che ha scritto e diretto la musica, i musicisti (conosciuti come Skaouts, Green Apples), anch’essi attori sulla scena integrano e fanno da cornice al teatrino.
Tecnici : Staff “Arte & Dintorni” in collaborazione con MCRevOK – Servizi Cinematografici e audiovisivi - Marco Coldagelli

venerdì 11 settembre 2009

Demetrio Lattore a Fossato di Vico, venerdi 18 settembre, ore 21.15


L'Associazione Culturale Arte&Dintorni in collaborazione con il Comune di Fossato di Vico presenta : DEMETRIO LATTORE, VENERDI 18 SETTEMBRE ALLE ORE 21.15, ingresso libero


Demetrio Lattore è un medio metraggio indipendente nato da un’idea di Simone Graciolini e diretto da Nicola Bremer.

Lo stesso autore ne ha curato assieme agli altri membri di “Arte e Dintorni” e non, le scenografie, le musiche, la regia, il montaggio, il montaggio audio, la fotografia.

La vicenda narra di un aspirante attore, che pur possedendo una pessima recitazione, riesce in qualche modo a diventare una leggenda per i pochi fans che lo definiscono un “mito immortale”.

Le riprese sono state effettuate in diverse locations: teatro Salesiani di Gualdo Tadino, teatro comunale di Fossato di Vico, appartamenti e case private a Gualdo Tadino, zone limitrofe e cimitero di Giomici nel comune di Valfabbrica.



Un invito a partecipare, Vi aspettiamo